La Grande Guerra nel Triveneto

Nell’ambito delle celebrazioni per il centenario del primo conflitto mondiale, l’Auser del Veneto presenta il libro del giornalista scrittore Francesco Jori, “Ne uccise più la fame – La Grande Guerra della gente comune del Triveneto”. L’iniziativa si terrà il 14 maggio a Casale sul Sile.

Il romanzo di Jori narra una Prima Guerra Mondiale “inedita”, poco raccontata dalla storiografia ufficiale, raramente approfondita negli studi. Il libro ripercorre gli anni di guerra vissuti dai civili nelle retrovie delle città, dei piccoli villaggi, dove non giunsero direttamente gli orrori delle trincee, ma il vuoto e la paura lasciati da centinaia di migliaia di giovani partiti al massacro, la fame esplosa dai campi abbandonati, il terrore di madri, padri, nonni, fratelli, centinaia di migliaia di famiglie, che sapevano che nulla sarebbe stato mai più come prima, in questa parte d’Italia.Un libro dedicato ai dimenticati di una guerra che di eroico ha avuto unicamente la capacità di sopravvivenza.

“Ne ha ammazzati più la fame che le pallottole”, dicevano nel 1915-18, nelle retrovie. Questo racconta Francesco Jori nel libro.