La storia oscura

Vuoi pubblicare la tua storia? Inviacela subito.

Himmler, il quotidiano e l’orrore: ritrovati i diari dell’architetto della Shoah

Il capo delle SS, ideologo della ‘soluzione finale’ passava da una telefonata alla figlia alla messa a punto dei dettagli dell’Olocausto. “Aver visto 100, 500, 1000 corpi che giacciono insieme ci ha resi duri e freddi”.

Negazionismo, approvato ddl al Senato. “Fino a sei anni di reclusione”

Il testo, limato rispetto a quello licenziato dalla Camera, torna all’esame di Montecitorio. Sparisce la parola “pubblicamente”, ma ci deve essere un “concreto pericolo di diffusione” di idee che neghino la Shoah, crimini di genocidio e contro l’umanità.

Il voto alle donne 70 anni fa: ai seggi festa e pregiudizi

La prima volta alle urne e la scheda come un biglietto d’amore: «Obbediranno al prete o al marito?». Il debutto alle Amministrative del 1946.

Stragi nazifasciste, l'”Armadio della vergogna” adesso consultabile online

La Camera pubblica i 695 fascicoli sugli eccidi commessi in Italia dai nazisti fra il ’43 e il ’45: da Marzabotto a Sant’Anna di Stazzema. Le battaglie di Franco Giustolisi sull’Espresso perché fossero condannati i colpevoli. L’ “Armadio della vergogna”, adesso, si potrà quasi toccare con mano. Dal proprio computer si potrà entrare nei singoli.

La memoria: lotta armata e lotte operaie contro il nazifascismo

Un percorso storico per raccontare il profondo legame tra lotta armata contro il nazifascismo e lotta nelle fabbriche genovesi e liguri. E’ il progetto a cui lo SPI CGIL, che è anche un sindacato di memoria, sta lavorando, con l’obiettivo di fornire una preziosa ricostruzione e testimonianza di quegli eventi. L’esperienza della Resistenza è stata il motore della.

Rosa Parks: 60 anni fa il suo coraggioso “no”

Il primo dicembre del 1955 l’afroamericana Rosa Parks si rifiutò di cedere il posto sull’autobus a un cittadino bianco, a Montgomery, in Alabama. Un gesto che cambiò la storia degli Stati Uniti.

Pasolini maestro corsaro: il documentario a 40 anni dalla morte

Pier Paolo Pasolini quarant’anni dopo. Cosa resta del suo sguardo sull’Italia e sul mondo. Il cinema, i libri, la passione per il calcio. Fu ucciso sul litorale di Ostia il 2 novembre 1975. Il suo cadavere continua a tormentare chi non crede alla realtà ufficiale. Ma cosa è cambiato nei luoghi che frequentava? E quante.

Addio a Lucia Boetto Testori staffetta partigiana medaglia al valor militare

E’ morta a 95 anni la partigiana Lucia Boetto Testori, una tra gli ultimi protagonisti viventi della Resistenza italiana. Era nata nel 1920 a Castelletto Stura, in provincia di Cuneo, da famiglia liberale e antifascista. Durante la Resistenza, insieme con il futuro marito Renato Testori, svolse l’attività di ufficiale di collegamento fra il Cln regionale.

Negazionismo, al via alla Camera l’esame della legge che lo punisce

Il provvedimento è in Aula da oggi. Se la Camera approverà il testo già licenziato dal Senato, negare la Shoah diventerà un’aggravante per chi istiga a commettere atti di discriminazione o di violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Il provvedimento colma una lacuna. E il ritardo accumulato dall’Italia rispetto ad altri Paesi, Europei.

L’8 settembre raccontato da chi quel giorno lo ha vissuto

L’8 settembre 1943, alle 19,42 il maresciallo Pietro Badoglio, nuovo capo del governo, annuncia dai microfoni dell’Eiar l’entrata in vigore dell’armistizio firmato con gli anglo-americani il giorno 3 dello stesso mese (conosciuto come l’armistizio di Cassibile). Per molti italiani sembrò la fine della guerra. Non fu così. Passarono quasi due anni, terribili per la popolazione.