Spi Cgil Genova e Liguria

La memoria: lotta armata e lotte operaie contro il nazifascismo

Un percorso storico per raccontare il profondo legame tra lotta armata contro il nazifascismo e lotta nelle fabbriche genovesi e liguri. E’ il progetto a cui lo SPI CGIL, che è anche un sindacato di memoria, sta lavorando, con l’obiettivo di fornire una preziosa ricostruzione e testimonianza di quegli eventi.

L’esperienza della Resistenza è stata il motore della conquista dei diritti democratici e della rinasciata dell’Italia. Impossibile non citare a proposito gli scioperi del ’43, ’44 e ’45 che in Liguria, in particolare a Genova, segnarono l’entrata delle grandi masse di lavoratrici e lavoratori sulla scena politica e diedero un profondo scossone al regime degli occupanti.

Fu questo un aspetto per nulla secondario della lotta di Liberazione, che vide i lavoratori delle fabbriche cittadine battersi fianco a fianco con i partigiani operanti in montagna. Impossibile ignorare poi il ruolo delle donne nell’intera vicenda: ampiamente e attivamente inserite nel processo produttivo, parteciparono alle lotte dentro e fuori i luoghi di lavoro.

Esperienze cruciali di cui, con il trascorrere dei decenni, scompaiono i protagonisti. Per questo la memoria è importante: rappresenta le radici di qualsiasi comunità ed è indispensabile per tramandare quello che è stato alle nuove generazioni.